CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO

    per i dipendenti dalle autoscuole e dagli studi di consulenza automobilistica

    Art. 29 (Ritiro patente)

    1. L'istruttore al quale sia dall'Autorità, per motivi che non comportino il licenziamento in tronco, ritirata la patente per condurre autoveicoli, avrà diritto alla conservazione del posto per un periodo di sei mesi senza percepire retribuzione alcuna. L'istruttore durante questo periodo potrà essere adibito ad altri lavori ed in questo caso percepirà la retribuzione del livello nel quale viene a prestare servizio.
    2. Qualora il ritiro della patente si prolungasse oltre i termini suddetti, oppure l'istruttore non accettasse di essere adibito al lavoro cui l'azienda lo destina, si fa luogo alla risoluzione del rapporto di lavoro. In tal caso all'istruttore verrà corrisposto il trattamento di fine rapporto di cui all'art. 34, secondo la retribuzione percepita nel livello cui il dipendente apparteneva prima del ritiro della patente.

    Hai una domanda?
    Inserisci sotto la tua domanda in merito a questo articolo, un nostro collaboratore ti risponderà il prima possibile.
    Please enter your email!
    Scrivi qui la tua domanda

    ©2019 Unasca - Viale di Val Fiorita, 88 - 00144 ROMA - TEL. 0654221986 - FAX 065916542 - P.IVA 01022261000 - C.F. 01969910585 | Sito: Genova Informatica

    I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.

    Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

    Approvo